ADOTTA UN TERRAZZAMENTO. La nascita di proposte innovative per la tutela del paesaggio


Di proposte per la tutela del paesag- gio, il nostro Bel Paese ne vanta pa- recchie. Capita di sentirne di tutti i colori, spesso, anzi spessissimo, sono proposte e punto: proposte per modi- ficare il territorio (ma non erano per tutelare il paesag- gio?), proposte per costruire (vedi post sotto) torri e grat- tacielo, proposte per stravolgere, questa volta sì, il paesaggio. E non parliamo dell’ambiente, per ora. Ma questo lo si sapeva già. Ne sappiamo anche qualcosa di progetti che non portano a nulla se non a banalizzare e a teatralizzare.

 Per i luoghi in abbandono è facile cadere in queste trappole. Pur di salvare queste terre si è disposti a fare di tutto, anche a snaturarle, vendendone l’anima al diavolo. Non è facile trovare soluzioni virtuose che conducano a una resurrezione del paesaggio con i connotati e le valenze originarie. Anzi, la tendenza è quella di progettare una ri-funzionalizzazione delle opere in esso presenti con il rischio di cadere nelle trappole di cui sopra.

 Vogliamo allora presentarvi un progetto innovativo da questo punto di vista, che tenta di salvare queste aree dall’abbandono ricollocandole nel contesto della società contemporanea, con uno sguardo sempre teso al passato.

 Adotta un terrazzamento. Sostieni la montagna del Canale di Brenta. Questo lo slogan con cui il comitato ci presenta il progetto, ufficializzato a fine 2010, che coinvolge in un lavoro sinergico (in atto da parecchi anni) il Dipartimento di Geografia dell’Università di Padova, lo IUAV e l’Amministrazione Comunale di Valstagna.

 Si tratta di un progetto volto al recupero del paesaggio rurale del Canale attraverso l’adozione di alcuni dei terrazzamenti. L’iniziativa prevede due tipi di adozione: l’adozione diretta, con la quale si mette il terrazzamento a disposizione dell’affidatario (in comodato d’uso) che si occuperà della manutenzione e della messa a coltura dell’appezzamento (suoi saranno i prodotti ottenuti); l’adozione a distanza, che consente di dare un contributo per i lavori di manutenzione (svolti da squadre di giovani locali) di uno o più appezzamenti.

 A segnare il successo dell’iniziativa, nel mese di marzo 2011 si contavano 20 terrazzamenti adottati e tornati alla coltivazione.

Per maggiori informazioni: www.adottaunterrazzamento.org

Annunci

3 thoughts on “ADOTTA UN TERRAZZAMENTO. La nascita di proposte innovative per la tutela del paesaggio

  1. Agata sabato 7 maggio 2011 / 5:57

    E’ una bella idea!
    La esportiamo anche al SUD o chiedete i diritti d’autore? 🙂

    Ad maiora!
    Agata

  2. LUCA martedì 10 maggio 2011 / 9:03

    Bravi.
    I terrazzamenti sono un vero e proprio patrimonio collettivo, sono un simbolo della nostra cultura e rappresentano le nostre radici.
    Sono contento che oggi essi non sono più soltanto un oggetto di studio, preoccupazione di una cerchia ristretta di accademici, ma fanno l’oggetto di un’iniziativa esemplare a cui non posso che augurare di evolvere e perdurare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...