WORLD HERITAGE LIST: L’ETNA E LE VILLE MEDICEE NE ENTRANO A FAR PARTE e LA VERGOGNA DI POMPEI

L’Italia detiene molti primati a livello internazionale, ma in questi giorni ne ha ottenuto uno di cui essere particolarmente orgogliosa.

Nel corso del 37° Comitato del Patrimonio Mondiale, svolto a Phnom Penh in Cambogia, due siti siti italiani sono entrati a far parte della prestigiosa World Heritage List: l’Etna e le Ville Medicee.

Con i quali l’Italia sale a 49 per le aree tutelate dall’UNESCO nel nostro Paese.

L’UNESCO è un organismo delle Nazioni Unite che dal 1945 è attivo nell’ambito della cooperazione internazionale nei campi della cultura, della scienza, dell’istruzione e della comunicazione. Conta quasi 200 paesi membri e ha sede a Parigi. Una delle sue missioni è di redigere e aggiornare la celebre lista di luoghi che per la loro importanza storica, culturale e naturalistica hanno caratteristiche di unicità e specificità che li rendono espressione e patrimonio dell’intera umanità.

 

L’Etna è stato inserito tra i luoghi dalla spiccata specificità naturalistica dopo le isole Eolie e  le Dolomiti. É stato scelto per come patrimonio naturale dell’umanità per le sue eccezionali caratteristiche geofisiche e morfologiche: l’Etna è il monte più’ alto delle isole mediterranee, ha una storia di mezzo milione di anni di cui quasi 2700 di attività il che lo rende uno dei vulcani più’ attivi nel mondo.

fonte www.siciliano.it
fonte http://www.siciliano.it

Le Ville Medicee (e due loro giardini) sono state costruite tra il XV e il XVII secolo, rappresentano un innovativo sistema di costruzioni in armonia con la natura e dedicato alle arti e alla cultura. Per l’UNESCO,  le ville dei Medici e i giardini rappresentano un paesaggio che s’identifica con l’Umanesimo e il Rinascimento. L’arte, la storia e l’architettura che rappresentano questi luoghi sono i criteri alla base del loro riconoscimento come patrimonio culturale.

Dall’altro lato, è notizia di questi giorni quello che sta avvenendo a Pompei, dopo il crollo della casa dei Gladiatori, un gruppo di esperti  ha sottolineato il rischio di degrado che colpisce il sito archeologico, sebbene per ora non è stato iscritto tra i patrimoni UNESCO in pericolo.  Case chiuse al pubblico per mancanza di personale di sorveglianza o perché inagibili, malgestione del sito archeologico, han fatto si che Pompei potrebbe già divenire un patrimonio dell’umanità a rischio già dal 2015.

 

Una brutta figura per l’Italia ma, soprattutto un caso del tutto italiano che continua a caratterizzare la gestione dei beni archeologici italiani, sempre più’ lasciati al degrado e alla rovina, e che spesso sembrano più’ apprezzati all’estero che in Italia.

http://www.rivistasitiunesco.it/articolo.php?id_articolo=2188

Repubblica

http://ricerca.gelocal.it/repubblica/archivio/repubblica/2013/06/30/pompei-ultimatum-dell-unesco-il-governo-intervenga.htm

 

Advertisements

One thought on “WORLD HERITAGE LIST: L’ETNA E LE VILLE MEDICEE NE ENTRANO A FAR PARTE e LA VERGOGNA DI POMPEI

  1. Agata martedì 9 luglio 2013 / 9:05

    Si lavorava da anni al progetto Etna (W.E.L.). Mi viene in mente un prof. che è andato in cielo e con lui la speranza di avare un Amico.
    Le circostanze della vita, probabilmente, non ci hanno aiutato… colpa dei “giochi di potere”?

    Ai miei alunni tento di trasmettere, insieme a varie nozioni, anche il Valore dell’Amicizia (così come me lo ha insegnato Don Giuss).
    Perdonatemi per questo.
    Non aspettate una vita ed abbiate il coraggio di chiedere: “Vuoi diventare mio amico?”
    Se il sistema più consono sono le e.mail, cercatele. Usate i mezzi che più vi aggradano.

    Per noi tutti l’Etna rappresenta un amico, nonostante tutto – non è così?

    Perdonatemi per questo messaggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...