SVE e Training Course – Ovvero come viaggiare gratis

Ecco sono tornata. Mi rendo conto che non è un’introduzione accademica e non è minimamente degna del nostro blog, ma in questi mesi ho fatto due esperienze che mi mancavano, davvero. Era un po’ di tempo che non scrivevo un post per Geograficamente, ma mi sembrava un peccato non condividere l’esperienza di SVE e training course. Percio’ ecco a Voi il primo post della cronologia Est Europa.

E’ da due mesi che sono tornata dalla Polonia. Sono andata a Lezsno, per fare la volontaria SVE presso un’associazione polacca che offre attività ricreative ai bambini e adolescenti. Anzi, per la precisione ancora prima di arrivare a Leszno, scorrazzavo felice all’interno dell’Expo di Milano e mi ero intrufolata all’interno del padiglione della Polonia per curiosare. Mele, vodka, pane, patate, cioccolata, ambra e un grazioso giardino: in Polonia ho ritrovato tutto!

Jpeg
Poznan, Polonia – 11 novembre 2015 Giorno dell’Indipendenza

Dopo un arrivo abbastanza avventuroso, arrivando a Leszno utilizzando autobus, treno e auto, il lunedì’ dopo abbiamo iniziato le attività. Il nostro lavoro da volontari EVS consisteva nel fare daily room con i bambini delle elementari, cioè un dopo scuola dove giocavamo, disegnavamo e aspettavamo che i genitori o altri delegati che venivano a prendere i bambini. Un’altra attività abbastanza comune era quella di fare delle presentazioni dell’Italia nelle scuole medie e superiori, in cui si parlava dell’Italia in generale ma ovviamente le domande dei ragazzi ricadevano sempre sul mangiare e si sono sempre dimostrati più’ afferrati di me per quanto riguarda lo sport! In alcuni casi, per alcuni di questi ragazzi siamo state i primi italiani visti dal vivo e già questa è un’esperienza abbastanza unica di per sé. Ovviamente abbiamo avuto il tempo per viaggiare: sono stata a Breslavia, Varsavia, Cracovia, Poznan e ho visto il circondario di Leszno.

P_20160127_163651.jpg
Brno, Czech Republic

Il Servizio di Volontariato Europeo è un programma finanziato dalla Commissione Europea all’interno del programma Erasmus+ che permette ai giovani dai 18 ai 30 anni di vivere fino a 12 mesi all’estero con vitto, alloggio, assicurazione sanitaria e trasporto pagati piu’ un piccolo pocket money che cambia a seconda della nazione di destinazione e serve per coprire le spese personali. Per i volontari long – term (da 3 mesi a 10 mesi) è prevista anche la formazione linguistica.

All’interno dell’Erasmus + esistono altre azioni di mobilità internazionale come gli Scambi Culturali che consentono di viaggiare e conoscere altre culture. In genere sono di una settimana e prima di partecipare è bene scegliere l’argomento del progetto. Per esempio, ho partecipato a un training course dal titolo “Everybody is unique” a Zlin, Czech Republic, che si è rivelata una bellissima esperienza con altri 3 ragazzi italiani, e se mi posso permettere di dire che veramente rappresentavamo l’Italia del 2016, una ragazza romana, un ragazzo napoletano, una ragazza di origini albanesi e la sottoscritta mezza svizzera.

Sicuramente, per me, si e’ rivelata un’esperienza più’ entusiasmante e formativa del previsto!!!

Applicate per lo SVE e Training Course anche Voi! Sono occasioni per viaggiare, quasi del tutto gratis

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...